pmiday_ast.jpg

“La necessità della nostra piccola azienda è trovare giovani da far crescere nell’organico. Ragazzi volenterosi a cui insegnare il nostro lavoro praticamente da zero”. Sergio Taffurelli, fondatore insieme alla moglie Franca Tettamanti della Automation Systems Technology, dà così il benvenuto agli studenti del Pmi Day in visita nell’azienda di famiglia. Un mantra, quello dell’importanza della formazione, ripetuto e ribadito più e più volte nel corso del tour degli studenti della Scuola Secondaria E. Fermi di Comerio. Giovani che, attraversando la provincia di Varese fino alla zona industriale Est della città di Gallarate, hanno avuto l’occasione di ascoltare la storia dell’impresa nata nel 1979: “Noi realizziamo quadri elettrici per impianti industriali di ogni genere, dalle macchine operatrici alle centrali elettriche. Partiamo dalla progettazione ed arriviamo alla messa in funzione degli impianti. Dovete pensare che ogni quadro elettrico corrisponde ad una macchina, che deve funzionare, quindi non sono ammessi errori”, spiega Tettamanti insieme ai figli Matteo e Giuseppe, che in azienda rappresentano la seconda generazione.

Ed è proprio con un giro nei reparti aziendali, partendo dall’ufficio in cui nascono i progetti dei riquadri elettrici all’officina in cui vengono assemblati e spediti, che si accende la curiosità dei giovani studenti. C’è chi sogna un futuro in ambito elettrico, chi si trova indeciso tra un percorso medico ed uno ingegneristico, ma la domanda che aleggia nell’aria è chiara e nitida a tutti: “Quanto si guadagna facendo questo mestiere?”. “Non è importante quanto si guadagna, ma l’affidabilità e la preparazione di una persona. Sono queste due variabili a fare la differenza”, sentenzia il fondatore di Automation Systems Technology, aggiungendo un ultimo monito per i ragazzi in ascolto: “Se non sei affidabile e preparato chi ti ha promesso un determinato tipo di stipendio, non manterrà la promessa, anzi”.

 

Leggi anche:



Articolo precedente Articolo successivo
Edit